martedì 29 luglio 2008

Zuppa Giapponese.

Zuppa Giapponese



V
i presento un tipico piatto giapponese che si usa preparare in casa più che nei ristoranti. Nella cucina tradizionale Giapponese forse più del sushi si usa fare come piatto unico le zuppe.
In Giappone vi sono Tantissimi tipi, esistono proprio delle alghe da zuppa che sono molto aromatiche e dal sapore decisamente di mare. Quella che descriverò oogi è una zuppa classica che si può fare in Italia anche senza l'ausilio dei prodotti tipici Giapponesi, la consiglio magari in sera di freddo invernale,oppure la si può gustare tiepida anche con temperature più miti.

Ingredienti per4 persone:



200 gr di riso arborio ( quello che più si avvicina al riso Giapponese.)

4 filetti di pesce (orata,spigola,etc.)

1 zucchina, 3 carote, 1 gambo di sedano,

olio, sale,pepe, the aromatico (possibilmente verde, lo si trova negli alimentari orientali)



Procedimento:

Lavate le verdure, tagliate a fiammifero, le carote, il sedano,le zucchine,mettete da parte.
Mettete sul fuoco un tegamino con acqua fredda con al suo interno gli scarti delle zucchine,carote, e le teste dei pesci. portate a ebollizione.
nel frattempo cuocete il riso con il metodo sushi . non appena il brodo è pronto spegnete e mettete in infusione il the. prendete e condite i fletti di pesce con olio e sale massaggiandoli leggermente, e disponeteli su una padella rovente prima dal lato della pelle, poi altro lato. Calcolatevi che se il pesce vuole tre minuti di cottura dovete cuocere 2 minuti il lato della pelle e1 minuto l'altro.Avrete cosi ottenuto dei filetti molto croccanti e saporiti. Nella stesa padella versateci un cucchiaio d'olio e saltateci i filangè di verdure non cuoceteli troppo vi serviranno croccanti, un minuto prima del termine dela cottura aggiungete sale (poco) e delle gocce di salsa di soia.Componete il piatto mettendo prima il riso nelle singole tazze, poi aggiungete il brodo filtrato (fino metà tazza con il riso quasi al bordo), dopo mettete le verdure e infine il filetto di pesce. Pensate che in Giappone si mangia questa zuppa con le aschi( le bacchette) devo dire che per loro fare rumore a tavola è normale quindi un boccone e poi una succhiata con sonoro, e cosi via, ma credetemi non sarà elegante per noi occidentali ma ne vale la pena provare.

18 commenti:

Morettina ha detto...

^__^
WOwwo Chef che super aggiornamento!!!
Un bacione

Daniela ha detto...

Che dire!!!!!!!!!
baci

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Andrea, Andrea ma questi colpi bassi a quest'ora proprio no, per favore. Io adoro tutto ciò che è giapponese!
Sublime questa zuppa.
Peccato che il corso di cucina lo fai così lontano da me altrimenti mi avresti visto spuntare domani stesso.

andrea matranga ha detto...

ciao morettina, grazie sei un tesoro.



ciao daniela, grazie, baci ricambiati.



ciao mucca pazza, grazie ma se vuoi io faccio anche trasferte, organizza un numero minimo di partecipanti e ne parliamo. Un bacio

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Quando verrò a Palermo - e prima o poi capiterà causa lavoro del mi marito - non mancheremo di fare una "capatina" dalle tue parti. Buona serata Laura

unika ha detto...

che dire....ne è avanzata una porzione per me? complimentoni;-)
Annamaria

Anonimo ha detto...

chiamiamola leggera zupetta di pesce...e comunque in una ricetta orientale dai e dai ci ricasca il francesismo....Il taglio "à la julienne" o alla "filangè....mhhhh!!! bella scuola quella francese
marco
www.chefmarco.splinder

Pamy ha detto...

Ciao, quasi quasi vengo a questi corsi magari divento brava come te;))
baci

NADIA ha detto...

...
...
... Che meraviglia!
Nadia - Alte Forchette -
:D

ombretta ha detto...

ciao andrea, questa zuppa è veramente sublime credo che proverò a farla magari quando rinfrescherà un pochino, sono sicura che la gusterò di più, piacerebbe anche a me partecipare a un tuo corso di cucina, peccato che siamo così lontani, perchè non ne organizzi anche uno on line? adoro fare corsi di cucina, ne ho fatti diversi, il mio maestro è uno in gamba ,ma ...(spero che mi perdoni) ..tu hai, come dire ...una marcia in più. A presto una toscana affezionatissima

andrea matranga ha detto...

ciao unika, ceeeeeerto che si.allunga la mano.

ciao Marco,dai vorresti dire che è pesante??? Guarda bche i Giapponesi tagliano così le verdure quando ancora i Francesi pensavano alla ghigliottina. Dobbiamo fare come un noto TUO COLLEGA CHE è BRAVISSIMO PER CARITà , MA CHE DEVE DIRE CHE HA INVENTATO L'UOVO MARINATO....IN GIAPPONE LO FANNO DA 200 ANNI IO SONO STATO IN UN RISTORANTE IN KIOTO CHE HA 2OO ANNI è LA LORO SPECIALITà. TI MANDO LA FOTO




CIAO PAMY, MI FAREBBE IMMENSO PIACERE, IO DICO SEMPRE A CHI LO CHIEDE, CHE SE ORGANIZZATE UN MINIMO NUMERO DI PARTECIPANT5I IO VENGO A FARLO DA VOI.


ciao Nadia, Grazie, un abbraccio


ciao Ombretta, purtroppo non saprei neanche come poter fare ....se vuoi vengo su organizza il tutto è arrivo,grazie per le belle parole che hai per me , sei sempre un tesoro, Credo che a te si possa perdonare tutto.Amo la toscana, io sono stato a lavorare a Magliano (Gr) l'estate scorsa .

Anonimo ha detto...

maestro non mi riferivo alla consistenza... non fraintendere mi riferivo al francisimo che hai usato nel testo...potevi usare un termine orientale...comunque per penitenza mi attendo invito alla tua scuola.... per l'uovo di cracco visto lo spunto che mi hai dato ne farò un post!!!
marco
www.chefmarco.splinder.com

ombretta ha detto...

ciao andrea, posso provare a cercare persone.... in quanto a quello virtuale perchè non fai dei dvd con il corso, magari cinque lezioni per ogni dvd, poi li vendi lo fanno in tanti, la cucina italiana , l'etoile, ciao a presto informati maestro.

andrea matranga ha detto...

ciao ombretta, grazie per la dritta, mi faccio un giro e poi ti faccio sapere.

Ele ha detto...

Complimenti!!!
Arrivata qui per caso e rimasta sbalordita dai tuoi piatti :)

andrea matranga ha detto...

ciao ele, grazie,allora devo sperare che non capiterai più per caso...ma con consapevolezza.

Palú ha detto...

Mi piace tanto la cuccina orientale, anze, tutte le cuccina exotiche, ma anche quella italiana, anche la brasiliana, eheheh, mi piace tutteeeee
Ma aprezzo sopratutto la genuità dei ingredienti, i valore nutritive e la legereza di calorias

andrea matranga ha detto...

ciao palu, grazie ben arrivata.

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga