martedì 8 luglio 2008

Sformatino di riso aromatizzato al the matcha di kyoto con orata croccante.

Sformatino di riso aromatizzato al thè matcha con orata coccante



Questa ricetta è sicuramente una elaborazione di quello che è la mia cultura gastronomica.Ci sono tecniche di cotture diverse, alcune delle quali hanno delle similitudini con quella Siciliana( cottura del riso) altre tipiche orientali (l'uso del thé, il tipo di cottura del pesce e il suo utilizzo).


Ingerdienti per singola porzione :

50 gr di riso Arboreo.

1 orata

brodo di pesce , un cucchiaio di thè matcha di kyoto, sale e pepe,


Procedimento:



Mettere a bollire 70 gr di brodo di pesce, adottiamo tecnica di sushi o delle arancine ossia a scomparsa,non appena bolle,inseriamo il the mescoliamo bene e poi inseriamo il riso. Nel frattempo, prendiamo i filetti di orata, li massaggiamo abbondantemente con olio e sale e li andremo ad arrostire su piastra molto calda, sapendo che la prima parte ad essere appoggiata sulla piastra è quella della pelle che sarà a sua volta la parte che cuocerà di più, Questo perchè consentirà alla pelle di proteggere il filetto dalla temperatura aggressiva e in più da il croccante al pesce. Quando il riso è quasi pronto togliamo un pò del suo liquido di cottura dal tegame lo adagiamo sul fondo del piatto e subito dopo con l'aiuto di un taglia pasta andremo a metterci sopra uno strato di riso, un filetto di orata, altro riso, ed infine l'orata croccante. un filo di olio extra vergine, il piatto è pronto.

27 commenti:

Tiziana ha detto...

Ciao...

leggendo la ricetta fai sembrare tutto così facile....

ma dove lo si trova il thè matcha di kyoto? ti immagini andare dal negoziante sotto casa e chiergli 'thè matcha di kyoto', secondo me andrebbe a finire come la pubblicità del prosciutto.... mi ignorerebbe totalmente e passerebbe al cliente dopo.... :)

buona giornata!! :)

emilia ha detto...

Quanti saori mescolati insieme, insolito ma presentato benissimo. Mi incuriosisce il te matcha. Ciao :)

Pamy ha detto...

Ciao, ogni volta che vedo uno dei tuoi piatti mi viene voglia di addentare il computer;))
eccezionale

andrea matranga ha detto...

ciao tiziana, ah,ha, ho presente la pubblicità. non è cosi di8fficile reperirlo basta andare in un negozio di generi alimentari etnici a Torino c'è ne stanno tanti.


ciao emilia, grazie .


ciao pamy, grazie , stai attenta ai denti,ha,ha,

marcella candido cianchetti ha detto...

ciao ciao

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ricetta approvata! Bella ed essenziale la presentazione! Notte!

campo di fragole ha detto...

Ciao Andrea! Devo ricordarmi di passare piu' spesso da te... le tue ricette non deludono mai ;)
Oggi ho l'orata per pranzo pero' mi manca il te' matcha.... credo di essere una delle pochissime foodbloggers che ancora non l'ha provato.... anche se per me rappresenta un ingrediente cult della blogsphera, prima o poi ci mettero' le mani...
Per oggi la mia orata finira' cotta al sale.... anche se fa un caldo cane e non so mai quanto tempo deve stare in forno... mi regolo a occhio... quando il sale prende una tonalita' dorata non ci sono dubbi, e' pronto! Tu che ne dici faccio bene a regolarmi in questo modo?
Un saluto,
Daniela

NADIA ha detto...

Eccomi qui! E come al solito non rimango delusa dall'ultima ricetta che posti! Anzi, ormai saprai della mia passione per la cucina orientale e quindi ti pare che non rifarò questa ricettina?!
Ma, dato che non ho il matcha ma ho una quantità di tè rosso, mi chiedevo se posso sostituirlo con quello?Che dici?
Grazie e a presto,
Nadia - Alte Forchette -

ombretta ha detto...

ciao andrea molto particolare questo piatto , sicuramente buono e d'effetto giovedì incrocerò le dita per te,ma so che non ne avrai bisogno, sicuramente sarà tutto super come sei tu del resto, ti faccio un in bocca al lupo e non vedo l'ora di vedere queste opere sei grande!!!!!

andrea matranga ha detto...

ciao marcella,


ciao twostella, grazie un bacio.


ciao daniela, grazie sei troppo carina, per quanto rigurada la tua orata il consiglio è: chi cambia la strada conosciuta per quella sconosciuta....bhe! il resto lo conosci, se fino ad oggi il tuo sistema ha funzionato perchè cambiare.
salutone.



ciao nadia grazie, certo che il riso sposa con qualsiasi thè anche quello "star" , per cui figurati con il tuo rosso.



ciao ombretta, grazie tu hai un modo di parlarmi come se mi conoscessi da sempre, hai sempre la chiave giusta per aprire la serratura della mia anima. grazie sempre, mi dai molta forza.

Daniela ha detto...

Mai sentito questo tipo di the,quindi da provare...
baci

chef ha detto...

incrociamo le dita per te anche noi e complimenti per la ricetta ...mi incuriosisce molto il the verde la prima volta che l'ho usato in un dolce disastro totale, ora con calma e con i tuo consiglio faro' qualche nuova prova saluti chef

andrea matranga ha detto...

ciao Daniela, grazie,baci


ciao chef, grazie sto partendo ho il volo tra 2 ore speriamo bene ho una tensione che si taglia con il coltello....grazie un abbraccio

Flo ha detto...

il matcha è originale di tokio o lo trovi anke a palermo? perkè io nn so dove reperirlo....

andrea matranga ha detto...

ciao flo , no purtroppo a Palermo non c'è, puoi usare anche altri tipi di thè.

Pawèr & Littlefrog ha detto...

bel piatto...complimentoni come sempre!!! baci e a presto!!!

Cannelle ha detto...

Accipicchiolina che piatto stupendo! Mi piacciono le cose orientaleggianti...
Ciao Andrea, complimenti e buona domenica. Smackkkkkkkk

manu ha detto...

una sola parola: fantastico
ciao

andrea matranga ha detto...

ciao pawer, grazie, baci


ciao cannelle, lo sop visto che sono come prenderti.bacio






ciao manu, grazie.

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Peccato che qui da me il te matcha non "esiste" ... mi rimane un'ultima chance: provare in erboristeria. Favolosi come sempre i tuoi piatti. Buona domenica Laura

andrea matranga ha detto...

ciao laura, puoi sostituire con altro te.

Tatiana ha detto...

Ricetta stupenda Andrea complimenti!

andrea matranga ha detto...

ciao tatiana, grazie

Anonimo ha detto...

Grazie per l'intervento... sono certo che ben pochi degli pseudocuochi TV sarebbero in grado di affrontare questo tipo di prova... che ho proposto ai curatori delle trasmissioni di settore tempo fa , allo scopo di smascherare gli "executive" ed i "creativi " che possono vantare solo grandi spinte politiche.
Ti lacio immaginare il risultato.
tieni duro!
Saluti & panelle
Psycook

andrea matranga ha detto...

ciao psycook. per fortuna ancora qualcuno bravo si vede in tv.
comunque grazie per il tuo intervento spero di riaverti presto nel mio blog.

ROBERTO ha detto...

ciao andrea..cavoli complimenti per il blog ma maggiormente per quello che prepari....sono dell'idea che prima si mangi con gli occhi...e le tue rcette sono veramente belle esteticamente..io sono un pò fissato con l'estetica..
anche io ho un blog se ti va vieni a vesitarlo questo è il mio indirizzo:
www.myart-robertomurgia.blogspot.com

Bella anche la musica...
ciao
Roberto

andrea matranga ha detto...

ciao Roberto grazie, sei molto gentile, ho visto il blog è capisco la tua fissa sull'estetica , hai del buon gusto complimenti.

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga