lunedì 31 gennaio 2011

" C'era una volta il.....SAPORE" Tortelli di Tacchinella con brodo di Cappone e melagrano!

Nasce  dall'idea di riprendere un piatto che potesse onorare al meglio la parte "Nostalgica"(quindi emozionale) del Natale...cioè quella fatta di ricordi d'infanzia, di vecchi films, di immagini sbiadite riflesse nella nostra mente che legano i nostri ricordi  ad un tempo che fu e che non ci sarà mai più!  Di tante lacrime  pensando ai Natali trascorsi con Nonni e mamme,  con  tavolate immense e imbandite di ogni cosa e anche di più..... Tutte pietanze  fatte da Nonne e mamme d'altri tempi con preparazioni che iniziavano  con giorni e giorni d'anticipo....fino ad arrivare al grande giorno......Le  pareti domestiche   emanavano l'atmosfera Natalizia  in una essenza fragrante di "cucina "fatta di salse e  brodi  cotti per ore e ore ....cose semplici ma ben fatte, che inebriavano le narici di chi entrava in quella casa avvolgendolo in una enfasi di piacere e di buon umore,rendendo  unico il giorno del Natale, ma sopratutto trasformandolo in un indelebile seppur sbiadito ricordo che accompagna ognuno di noi  nel percorso della nostra vita e che  ritorna nella nostra mente ogni periodo Natalizio......emozionandoci...questa è per me  l'elemento (ovviamente Laico ) emozionale del Natale 
Un piatto apparentemente semplice ma che racchiude una grande intensità di sapori esaltati dall'acidità del melagrano. Il brodo lo si ottiene facendo cuocere per 4 ore il cappone in acqua e poi con l'inserimento di una cipolla aperta in due e arrostita in una padella antiaderente senza grassi aggiunti questo serve per dare colore al brodo e un sapore di leggera affumicatura.....
Questa è un altra preparazione che abbiamo presentato  nel periodo Natalizio con Cristian Bertol  al suo ristorante Orso Grigio..."Stelle Natalizie" 







4 commenti:

Mirtilla ha detto...

meravigliose queste ricette della tradizione :)

andrea matranga ha detto...

grazie Mirtilla!

Graal77 ha detto...

Mi complimento con te!!!!Di te mi piacciono tante cose,una delle tante è la tua terra di appartenenza e come riesci ad esaltarla nei tuoi piatti!!!Sei un vero siciliano.Anch'io amo la cucina ed ho un piccolo blog,ma una cosa semplice,non sono brava come te,anzi!!!!!A confronto me ne vergogno un po'.Un saluto a te e alla tua terra....

andrea matranga ha detto...

grazie GRAAL77 sei molto gentile. in bocca al lupo per il tuo blog!

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga