sabato 22 agosto 2009

Cus-cus nero di Sicilia con fragranze Arabe




Cus-cus nero di Sicilia

Ieri un mio caro amico mi ha telefonato dicendomi che mentre faceva pesca subacquea si è imbattuto in due seppie belle grosse roba di circa 700gr ciascuna e che nel catturarle non poteva evitare di pensare al mio cus-cus nero con seppia ,frutti di mare e pesce da brodo(coda di rospo, scorfano) e cosi mi ha invitato a cena ...soltanto come spesso capita sono io a prepararla....Per cui di buon ora ho proceduto con L'incocciata e poi ho fatto il brodo..infine ho impiattato con una schiuma di pistacchi. delle uova di salmone e un rametto piccolino di timo al limone . Però a differenza del solito ho deciso di provare una nuova tecnica di degustazione : Consiste nel sollecitare soltanto tre "SENSI" dei commensali cominciando con la vista appunto presentando esteticamente un piatto curato, poi ho preparato un soluzione a base di cannella e cumino di mia creazione l'ho nebulizzata con l'aerografo vicino al commensale profumando l'aria circostante il piatto, stimolando di fatto l'olfatto e infine con l'assaggio termina la stimolazione sensoriale con i tre sensi fondamentali per la gastronomia. Questa tecnica non è altro che una iniziazzione del cliente al piatto....Molti rinomati colleghi adottano questo sistema, esso è molto apprezzato dai clienti....addiritura c'è chi ha brevettato l'essenze che profumano i piatti ,vendendole in confezioni per ristoranti..... Io da professionista e amante del lavoro che faccio devo, come in questo caso provare a farle io l'essenze e non dcomprarmi quelle fatte dagli altri colleghi. Penso che se c'è riuscito un altro posso farlo pure io....Magari poi non ci riesco ma ho l'obbligo morale e professionale di provarci............. E questo è il resto.


*Uso l'aerografo perchè ho sperimentato che le particella di sostanza nebulizzata sono di gran lunga piu piccole del classico nebulizzatore. Questo fa si che le sostanze nebulizzate risiedono per un tempo maggiore nell'aria prolungando l'effetto della profumazione . (questo sistema è mio.... devo dire che ne vado fiero. l'incoveniete sta che non è molto pratico portare l' areografo al tavolo...per cui mi servirebbe un "Tecnico" che me ne costruisse uno a batterie...ovviamente gratis ....io non sono ne stellato ne niente solo gloria,ha,ha)

14 commenti:

Elena ha detto...

il cous cous nero mi attira tantissimo e l'idea di nebulizzare le essenze vicino i commensali...ancor di più!! Geniale...
Un consiglio. Tempo fa, mi sembra marzo, andai a Trapani e per l'occasione comprai in un panificio della semola per incocciare il cous cous. L'ho conservata in frigo (chiusa nello stesso sacchetto, e ancora non utilizzata...pensi sia ancora buona oppure butto via tutto??? Non vorrei rischiare un bel mal di pancia. Un abbraccio

Alessandra ha detto...

Che spettacolo, le tue foto sembrano uscite dal book di un prestigiosissimo artista della fotografia. Complimenti per il tutto, anche se non vado in delirio ne per il cous cous ne per le seppie. Ciao Andrea.

Aiuolik ha detto...

Ha un aspetto magnifico! Mai provato il nero di seppia con il cus cus!

Ciaoooo

andrea matranga ha detto...

Ciao Elena. grazie , devi controllare se per caso ci stanno degli "Animaletti" basta passarlo al colino, se è pulito puoi utilizzarlo


Ciao Alessandra Grazie sei un vero tesoro mi diverte molto fotografare i miei piatti.


Ciao Aiuolik. che bello vedrti da tanto che non ci si sente...provalo non ti pentirai...Il problema sta nel fatto che per adesso seppie non ci stanno tranne qualche "suicida" ha,ha

Susina strega del tè ha detto...

Ciao Andre!!!!! Ottimo stò piattino!!! ^^

andrea matranga ha detto...

ciao susina. grazie!

Mirtilla ha detto...

ma guarda te cosa ti sei inventato!!!
questo si che e'saraceno puro ;P

Mirtilla ha detto...

ma guarda te cosa ti sei inventato!!!
questo si che e'saraceno puro ;P

andrea matranga ha detto...

Ciao Mirtilla. che bello rivederti dopo tanto tempo un grande bacio. Grazie

Scarlett: ha detto...

Ciao Andrea piacere di conoscerti il cous cous nero non lo conoscevo........ottimo piatto!!! e complimenti per il tuo blog cosi..........creativo mi sa tanto che ti vengo a trovare spesso anzi ti inserisco tra i miei blog preferiti!ciao e alla prossima

GLI AROMI ha detto...

bravo Andrea!! L'altro ieri ci hai stupiti con i tuoi piatti davvero unici!!

enrico

andrea matranga ha detto...

Ciao Scrlett. grazie. mi fa piacere che ti piaccia...vieni quando vuoi sei benvenutà!

Ciao GLI AROMI.
Grazie Enrico è stata una serata stupenda mi sono divertito tanto i tuoi ospiti sono stata meravigliosi alla prossima.

Giusy ha detto...

vera poesia! ogni altro commento è superfluo

manudoro ha detto...

piatto strepitoso!sei un grande chef,spero che la tua bravura non si venda definitavamnte all'estero. Sarebbe un peccato perderti. comunque se è questo che vuole il tuo cuore, vai,lo meriti

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga