domenica 16 agosto 2009

Zuppa di tenerumi con bisque di gambero rosso di Mazara, cozze,pane nero di Castelvetrano e spuma di fagioli bianchi

Zuppa di tenerumi con bisque di gambero rosso di Mazzara ,cozze ,pane nero di Castelvetrano con mousse di fagioli bianchi

In questo periodo i nostri mercati sono floridi di tenerumi....per chi non fosse Siciliano si tratta delle foglie più tenere della pianta di zucchina lunga. Viene cotta con in acqua bollente con l'aggiunta di un soffritto d'aglio e pomodori a concassè la ricetta classica prevede infine l'aggiunta di spaghetti tagliati.... Io ho rifatto questo classico piatto della cucina contadina siciliana sottraendo alla ricetta originale gli spaghetti e il soffritto d'aglio e pomodoro aggiungendo alcuni elementi... Tra questi ci sono le cozze, una bisque di gambero rosso Mazarese, ho aggiunto una spuma di fagioli bianchi, per ultimo ho apportato solidità e consistenza con del pane nero tipico di Castelvetrano paesino alle porte di Trapani. è un piatto molto semplice nella sua esecuzione ma da un grande sapore perchè i componenti che lo costituiscono sono di alta qualità,la scelta di accorparli è data dal fatto che essi danno un giusto equilibrio di sapidà e consistenze.

18 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Un piatto che ci richiama alla sincerità dei sapori.
Ci piacerebbe assaggiarlo. Luca si fa una domanda, ma eliminare il trito d'aglio della ricetta originale, non va a semplificare un po' troppo i sapori?
Un abbraccio e a rileggerti presto.
Sabrina&Luca

Luca and Sabrina ha detto...

Luca ci ha ragionato, forse è proprio quello che volevi ottenere.
Altro abbraccio.
Luca&Sabrina

Alessandra ha detto...

Complimentissimi Andrea, sono a dir poco basita, riuscire ad elevare un ingrediente semplicissimo come i nostri "tenerumi" e trasformarlo in una portata elaborata, be che dire sei un grande chef.

andrea matranga ha detto...

Ciao laca & sabrina; grazie per l'intervento e della visita.Vi chiedo scusa ma ho dato per scontato che l'aglio comunque c'è...ma si trova nella preparazione della bisque....motivo per cui non ho messo nella zuppa....altrimenti come giustamente dicevi tu rischierei di appesantirla troppo omettendo la delicatezza e coprendo i sapore degli altri ingredienti...
grazie sempre per i vostri interventi sempre prcisi e attenti
baciù


Ciao Alessandra. grazie sei un vero tesoro, come sempre mi riempi di complimenti che mi fanno un modo di piacere. Ho soltanto cercato di valorizzare al massimo ingredienti poveri(eccetto il gambero rosso) ma nobili....grazie infinite.

Marco ha detto...

Saranno anche le 9.45 ma dopo aver letto il tuo post e visto la foto del piatto mi è venuta una gran fame.
Spero un giorno di tornare a Palermo così da provare la tua interpretazione della cucina.
Complimenti, come sempre.

andrea matranga ha detto...

Ciao Marco, grazie magari venissi giù dai organizziamo....

Mammamsterdam ha detto...

Un poema (beato te che hai sottomano gli ingredienti buoni).

giusy ha detto...

Caro Chef questo piatto mi sa di pura poesia...spero soltanto di avere l'onore di poterlo assaggiare presto. ci vediamo alla manifestazione del 27 agostoa Scicli slurp ,slurp non vedo l'ora di assaggiare i suoi manicaretti..

manudoro ha detto...

Stupendo piatto della tradizine rivisto inchiave moderna con il classico tocco dello chef. Ci sarò pure io a Scicli non l'avrei persa per nulla al mondo...vuoi mettere vedo il grande Matranga all'opera mica roba da niente..
Samunela

marcsic ha detto...

Ciao Grande Chef sono Marcsic...Ti ho lasciato un commento su you tube ricordi?Ho visto il tuo blog, mi lasci senza fiato mi chiedo ma come mai non sei tra i big Italiani? mi sono preso la briga visto che ho alcuni amici nel settore della gastronomia sia in Australia che in Giappone di chiedere se ti conoscessero mi hanno confermato che in questi paesi dove operi sei molto apprezzato. Mentre da noi...Girano sempre i soliti nomi...lo chiamiamo "Baronato" o meglio gioco di scuderie? sono sempre molto inc..to ma perchè non molli tutto e vai via?
sempre tuo sostenitore
Marcsic..

Chef Morgan ha detto...

chef hello how are you? we are good compliments for main course very good. Come soon
good night
Chef Morgan

andrea matranga ha detto...

Ciao Giusy. grazie sei sempre molto carina e gentile certo che ci vediamo il 27 a Scicli. a presto.


Ciao manudoro...dai che ariva ci siamo quasi..Ma poi grande in che senso...che sono alto 190cm?ha.ha

Ciao Marcsic. Grazie si ricordo perfettamente...Crdo sia esagerato quello che dici non ti offendee però considerarmi tra i big in Italia è eccessivo...io penso di non essere "una Chiavica" questo si.
Ci stanno tanti colleghi che sono molto più bravi di me...io ho sicuramente meno spazio è opportunità di loro in Italia di farmi Notare...ma non mi frega più di tanto perchè alla fine dopo esserci stato male di ciò(perchè sarei un ipocrita a dire il contrario) Ho trovato la mia dimensione all'estero dove esiste rispetto all'Italia famosa ...."OPPORTUNITA'" cosa che purtroppo in Italia non c'è per cui su questo punto ti do ragione cioè che a me non è mai stata offerta l'opportunità di poter aver grandi platee....sulle scuderie credimi io non so nulla...non parlo per luoghi comuni per cui finirei con le frasi del tipo "piove governo ladro", "non ci sono più le stagioni" etc...e questo a me non piace io parlo con dati di fatto che io conosco..con questo non sto dicendo che non esistono scuderie...dico solo che io ne ho sentito parlare sempre ma siccome a me non mi hanno mai proposto nulla di ciò non ne ho conoscenza diretta.. per quanto rigurada il io trasferimento all'estero sto organizzando tutto con destinazione Melbourne....
Comunque grazie avere dei sostenitori come te mi riempie di gioia...Però come vedi sarebbe stato facile dirti si grazie, è come dici tu, sei gentile etc...(assecondarti...mi stai elogiando)invece spero che apprezzerai la mia schiettezza che rischia di rendermi meno simaptico ai tuoi occhi ...ma confido sempre nell'inteliggenza degli uomini
Grazie a presto

andrea matranga ha detto...

Ciao Morgan. ci vediamo presto.
Tanks

Marilena ha detto...

Tutto buono... però Mazara si scrive con una sola Z

andrea matranga ha detto...

ciao marilena..grazie per la correzzione... ammetto di non esse di grande cultura scolastica però in questo caso è stata una distrazione sai ho altre ricette dove parlo di Mazara con una z...spero di averti mia ospite anche per fare commenti di natura diversa da quella scolastica visto che non ho mai letto un tuo commento nei miei post fino ad oggi....lo stile non lo si può imparare, lo si ha, oppure no.Tu non non sai nemmeno dove sta di casa.

andrea matranga ha detto...

ciao barbara. grazie sempre un gran piacere leggerti. Si credo di avere questa fortuna. baci ai cuccioli.

Lalla ha detto...

qualche sett fa sono stata in campeg con i miei amici in un posto a due passi da sciacca... proprio in questa cittadina magnifica abbiamo partecipato ad una degustazione di salumi e formaggi tutti accompagnati dal pane di castelvetrano strepitosoooo!!!!

questa ricetta è magnifica... che sapori unici!
complimenti come sempre
un bacione lalla

andrea matranga ha detto...

Ciao Lalla, grazie sei sempre una splendore...ti ha conquistato il pane di Castelvetrano??? sublime

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga