domenica 22 giugno 2008

Crostata con gelo di mellone o meglio di muluni ( Anguria)

Crostata con gelo di mellone


Quello che oggi vi presento è un tipico piatto Palermitano, Da noi l'anguria o melone viene chiamata "muluni". Il gelo di "muluni" o se lo italianizziamo, di mellone con due "l". Esso è particolarmente fresco e poco calorico lo si può gustare in diversi modi:semplicemente in delle coppette ricoperte con scaglie di cioccolato, all'interno di biscotti,ma un modo carino è sicuramente quello che oggi vi presento:"Crostata al gelo di "muluni"Ricordate che se mangiate anche un solo boccone di questo elisir di Sicilia ne rimarrete prigionieri.
perchè in esso è racchiusa tutta l'essenza della Sicilia con tutti i suoi profumi primo fra tutti i fiori di gelsomino, si perchè si prepara con una infusione di fiori di gelsomino e con qualche petalo in ogni porzione. Credo di aver solleticato abbastanza la vostra curiosità,quindi bando alle chiacchiere e diamo spazio alla preparazione.


Ingrdienti per il gelo:

2 lt di succo di anguria

300 gr di zucchero

160 gr di amido di mais

fiori di gelsomino,scaglie di cioccolato ,pistacchi, q.b


Ingredienti per la crostata:

1 kg. di farina 00

450 gr. di zucchero

450 gr.di struto

200 gr di latte

2 uova

ammoniaca per dolci


procedimento:

Preparare la crostata impastando gli elementi sopra indicati , mettere l'impasto ottenuto in frigo per almeno un paio d'ore, stenderlo con un mattarello e metterlo in teglia da crostata,
infornare ricordandosi di forare la base con una forchetta per evitare che si gonfi troppo in cottura.
Nel frattempo che si fredda la crostata preparate il gelo, prendete un pentolino piccolo mettete al suo interno pochissima acqua e portate a bollore levate dal fuoco e inserite al suo interno una parte dei fiori di gelsomino, fate riposare per un ora.Private l'anguria della buccia e passate la polpa in un setaccio otterrete così un succo di anguria privo di semi e polpa, unite ad esso lo zucchero, l'amido e l'infuso di gelsomino setacciato, mette sul fuoco e fate addensare, trasferite il composto su un contenitore e lasciate intiepidire inserite i fiori di gelsomino versate il composto sulla crostata spolverate con pistacchi e gocce di cioccolato. Porre in frigo per almeno 3 ore

49 commenti:

Tiziana ha detto...

deve essere meravigliosa....

ho molti amici siciliani, nessuno me ne aveva mai parlato... corro a sgridarli a intimarli di farmela subito.....

:) ciao buona giornata

Gunther K.Fuchs ha detto...

che meraviglia andrea anche il gelo d'anguria

Emy ha detto...

forse quest'estate verrò in vacanza in sicilia, cercherò subito di assaggiare questa e le altre mille prelibatezze dell'isola!

il tuo blog è davvero interessante, prenderò qualche spunto per stupire i miei ospiti alle cene, anche se non sarò mai all'altezza di uno chef come te!!

Anonimo ha detto...

maestro sei un mito la corografia è ottima...fa caldo in sicilia? qui mucio caldo me sudano i piedi
ho comunicato uno spaccato di vita...non è poco
marco
www.chefmarco.splinder.com

Daniela ha detto...

un dolce molto succulento...

andrea matranga ha detto...

ciao tiziana, ma come è possibile,non posso crederci.


ciao gunther,grazie sei gentile


ciao emy, grazie, sono contento che vieni giù fammi sapere che ti do qualche dritta.

ciao marco,grazie ho letto sei un grande


ciao daniela,grazie sei tenerissima come sempre.

pequenaculinaria ha detto...

Ho appena iniziato a curiosare nel tuo blog... e quante buone cose!!Complimenti! Una sorpresa continua.. credo proprio che prenderò un bel po' di ispirazione! Ciao Si

marcella candido cianchetti ha detto...

che buona bona iunnatedda

ery ha detto...

eheh...a palermo tutto muluni è! con la distinzione in "muluni rosso" e "muluni bianco"...il cantalupo è un caso a parte...
l'unico modo in cui riesco a mangiare il gelo è proprio questo.
l'insieme è qualcosa di indescrivibile. perfino poetico. i profumi delle tranquille notti estive, tra zagara e gelsonini, sono racchiuse in questo scrigno di bontà.
ciao

andrea matranga ha detto...

ciao pequenaculinaria, grazie, fa pure prendi quello che ti serve.


ciao marcella, grazie




ciao ery,noto che sei preparatissima brava,brava.w la Siciia.

NADIA ha detto...

E' proprio quello che ci vorrebbe ora per dare un pò di sollievo da questa calura insopportabile.
Nadia - Alte Forchette -

Pamy ha detto...

Ciao, bellissima questa ricetta e sopratutto fresca, sai col caldo che sta facendo ci vuole un po!!
Volendo si può spstituire l'anguria col melone che a me piace di più??

andrea matranga ha detto...

ciao pamy, il gelo lo si può pure fare, ma non è la stessa cosa.

manu ha detto...

bellissimo piatto!!! complimenti sei fantastico come sempre!!!

andrea matranga ha detto...

ciao manu, grazie sei troppo buona, un bacio

ombretta ha detto...

Ciao, mia ha veramente catturato questa ricetta oggi la provo subito.... sei veramente bravo, stò cercando una salsa di "muluni" da accompagnare con i gamberi, puoi aiutarmi?

andrea matranga ha detto...

ciao ombretta, grazie io di solito u muluni lo uso per dolci. con i Gamberi uso il cantalupo, è il melone quello con la buccia verde e pasta gialla. Lo uso per un risotto ai gamberi e cantalupo.oppure prendo il meloncino con buccia gialla e preparo un insalata con gamberi cotti al vapore.

emilia ha detto...

Mangio anguria a catena, cercavo qualcosa che avesse a che fare con il mio amato frutto. Ora mi leggo per bene la ricetta. Ciao :)

Irene ha detto...

adoro l'anguria e adoro le crostate...mi sa che insieme sono mgnifiche!!! ciao ciao

marjlet ha detto...

era da tanto che non passavo... andrea che colori meravigliosi! nessuno meglio di te sa' rappresentare la nostra terra!

Flo ha detto...

ma metti direttamente il gello sulla frolla?
nn c avevo mai pensato

andrea matranga ha detto...

ciao emilia, allora hai trovato pane per i tuoi denti.



ciao irene hai proprio ragione.


ciao marjlet.grazie sei troppo buona.


ciao flo, si lo preferisco.

sweetcook ha detto...

Il fatto che abbia poche calorie è un punto a suo favore, vuoi mettere la freschezza e leggerezza del gelo di melone? Cucinato così è ancora più invitante:-)

andrea matranga ha detto...

ciao sweetcook, grazie è veramente buono,attenta ti potresti inavaghire della sicilia

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Che splendore di crostata!!!! Fresca, estiva, colorata da mettere allegria.
Baci Laura

Gabriella ha detto...

Che bella, anche noi la prepariamo tutte le estati...

Pamy ha detto...

Un salutino al volo;)

andrea matranga ha detto...

ciao laura, si mette tanta allegria, alla gola ma sopratutto all'anima.
bacio



ciao gabriella , dimmi la verità quant'è buona da 1 a 10???



ciao pamy un bacio

Pawèr & Littlefrog ha detto...

woooooow che bontà....siciliaaaaa ci maaaaanchiiiii!!!!!!!
tienici un posticino x quando veniamo, ok???? baci

Maryann ha detto...

ooo! Beautiful!

andrea matranga ha detto...

ciao pawer e littlefrog. grazie ma certo un posto d'onore.....non quello mafioso ma sul serio.,ha,haù



ciao, maryann grazie

antonella ha detto...

Ciao Andrea questa ricetta e` meraviogliosa...adoro il gelo di mellone! Posso chiederti se e` possibile cuocerlo al forno...se volessi fare la crostata e quindi metterlo al posto della marmellata....sai che non ricordo....

Mirtilla ha detto...

dopo il gelo di melone..devo provare anche questa !!;)

buon inizio settimana ;)

andrea matranga ha detto...

ciao antonella, grazie, si lo puoi tranquillamente cuocere come se fosse marmellata.




ciao mirtilla, non te ne pentirai.

antonella ha detto...

grazie Andre`.......la provero`!

mamma3 ha detto...

Questa è semplicemente sublime, potrei mangiarla tutta e non sentirmi in colpa!! Bravissimo, davvero sinceramente, Elga

andrea matranga ha detto...

ciao antonella, prego, quando vuoi sai dove trovarmi.



ciao mamma3, grazie, un bacio

chocolatee21 ha detto...

mamma ke bontà
complimenti !!!!! baci baci
veornica

andrea matranga ha detto...

ciao choccolate, grazi

Daniele-pasticcere ha detto...

wow, andreeee, va che bel dolce!!! sei sempre un grande, altro che :-)
a prestooooooooo

andrea matranga ha detto...

ciao daniele, grazie a presto

nirvana ha detto...

Ciao Andrea, era da un bel pò di tempo che non mi sedevo davanti al computer, ma che spettacolo quando ho visto tante nuove e splendide ricette. Bravissimo, che meraviglia. Credo che proverò a cimentarmi nel gelo di "muluni". Anni fa quando andai a Trabia qualcuno mi diede la ricetta ma non ho mai avuto il coraggio di provarla. Come sempre mi fai respirare aria di Sicilia. Ciao e continua così

andrea matranga ha detto...

ciao Nirvana, quanto tempo che hai fatto??dai prova sta ricetta vedrai che sarai bravissima. ciao fatti viva più spesso.

LaGolosastra ha detto...

miiiiiiiiiiiii, Andrea che golosità! Posso averne una fettona gigante!
Bravissimo, sei sempre una certezza!
Peccato la distanza, altrimenti un pensierino sul corso di cucina...

andrea matranga ha detto...

ciao golosastra, grazie, accomodati pure. se vuoi lo or4ganizzo da te?

Anonimo ha detto...

scusami, ma c'è qualcosa che non mi convince nelle dosi.
In genere si usano 100/120 grammi di zucchero per litro di succo di anguria.
Inoltre, seguendo la tua ricetta, viene una quantità di pasta frolla per almeno due crostate. Se mettessimo tutta quella frolla in una sola tortiera, avremmo un sampietrino.

ciao

peppe

andrea matranga ha detto...

Ciao Peppe, si lo zucchero devo aver commesso un errore di battuta... io ne metto 150 per litro. ma varia anche in base alla dolcezza del frutto. per quanto riguarda la frolla io ho questa dose perchè faccio delle crostate grandi avendo un forno che lo permette.

perle ha detto...

Andreaaaaaa...........io ci provo stasera visto che domani ho tanti ospiti ( faremo lo sfincione nel mio forno a legna ).
Ho un solo dubbio, per la frolla ho solo della margarina, chissà se va bene lo stesso??!!!
bacio perle

perle ha detto...

Andreaaaaaaaaaaa..........
finalmente una ricetta che mi convince per la crostata col gelo ri muluni!!!
La preparerò stasera visto che domani ho ospiti degli amici e ci divertiremo ad impastare per poi infornare nel mio forno a legna uno sfincione alla campagnola ( pomodoro crudo, cipolla di tropea a fette,cacio cavallo a volontà ed origano di montagna), sarà una sorpresa graditissima, sono stufa ri sti tronchetti ri gelatu!!!
La posterò sul mio blog dove ti aspetto sempre!
Bacio Perle

©opyright 2007, tutti i diritti di questo blog sono riservati, a cura di Andrea Matranga